(+39) 334.8274379 saveart88@gmail.com

Il progetto dell’opera lirica DIDO AND ÆNEAS di  HENRY PURCELL è stato ultimato mentre frequentavo il primo anno specialistico accademico nel 2012. Le prime immagini presentano le varie ambientazioni bozzettistiche di ogni scena e alcuni cenni tecnici di pianta e sezione. Il progetto, assegnato come compito accademico, è stato fatto in occasione del workshop primo palcoscenico DIDO AND ÆNEAS. La scena è ambientata in un cantiere isolato, circondato da un calmo e piatto deserto salato che riflette il cielo. Gli elementi che compongono il cantiere sono pervasi da un carroponte, che con i suoi ganci li sostiene e gestisce i movimenti di scena. Il carroponte è simbolo di manifestazione divina che dirige e giudica gli avvenimenti, attenendosi al concetto di “Deus ex Machina”.

Nella sinistra, uno scheletro di una struttura architettonica composta da caotiche linee spezzate, cita un frammento simbolico del palazzo ancora in costruzione. Ad ogni cambio  atto di DIDO AND ÆNEAS, una proiezione fa scorrere delle nuvole come cenno dei passaggi temporali. Nel terzo atto l’arrivo delle streghe è segnato  da una luce fredda, mentre un elemento marcato da dei segni molto sinuosi e forme organiche, come la forma di una radice, entra in scena dall’alto in controluce. Il momento del bosco si manifesta con una luce verdastra. Dall’alto scendono delle ramificazioni stilizzate, al di sopra delle quali si erge la figura dello spirito. L’ultimo atto di DIDO AND ÆNEAS è segnato da una luce rossa. Il carroponte fa cedere i suoi ganci e sostegni, mentre la  struttura del palazzo cede e l’unica via che conduce nell’altrove viene distrutta, interrotta. Qui avviene il lamento di Didone giacente su un teschio di bue.

ATTO I

BOZZETTO OVERTURE

BOZZETTO I ATTO PALAZZO CARTAGINE

TECNICI

ATTO II

BOZZETTO II ATTO GROTTA MAGA

BOZZETTO II ATTO BOSCHETTO

TECNICI

ATTO III

BOZZETTO III ATTO CARTAGINE

BOZZETTO III ATTO MORTE DIDO

TECNICI

SCHIZZI PRELIMINARI