(+39) 334.8274379 saveart88@gmail.com

Il progetto di arredo è stato eseguito nei primi anni accademici. Il lavoro richiedeva la progettazione di uno spazio architettonico, con una determinata metratura, ideato nell’ambiente (interno ed esterno) e nell’arredamento. Il mio pensiero, del progetto di arredo, è stato di creare una forma poco ausiliaria, in un primo momento, tendendo ad un processo iniziale estetico. È un’ abitazione che cerca di integrarsi con il circondario,  senza però esserne troppo contagiata. Localizzata in un quartiere residenziale in zona collinare, la struttura è costruita su dislivello e quindi pensata per accompagnare il declivio collinare. Questo comporta una dislocazione su due piani, dove il piano inferiore si inserisce in parte nel terreno, fungendo da cuneo, senza dover apportare l’ausilio di  eventuali sostegni o applicazioni strutturali. Al di sopra dell’abitazione si erge una gabbia di ferro, che percorre la linea curva delle mura, dal piano superiore a quello inferiore. Questa armatura serve a migliorare a livello sismico e di isolamento la casa. Oltre a ciò, sviluppa uno studio di mimesi con l’ambiente circostante,  applicando in essa delle istallazioni vegetali, come delle piante rampicanti. La forma architettonica, del progetto di arredo, comporta alcuni rischi nell’organizzazione dello spazio, perché ha linee sferiche e curve, ma, se si applica un lavoro di composizione, è possibile sfruttare quasi completamente lo spazio. L’ingresso effettivo si troverà nel piano  “zero”, lasciando una certa pulizia visiva, senza contaminare il panorama circostante. Entrati nell’abitazione, ci si trova direttamente in un piccolo corridoio che si apre nella zona giorno; tavolo da pranzo, divanetto camino, mensole per suppellettili, televisione e impianto stereo, immergono i residenti in un ambiente gradevole e accogliente. Muri  e soffitti con lastre di marmo e pannelli di finta pietra tagliata, con i pavimenti in cotto e parquet, delimitati da una linea sinuosa, che riprende lo stile dell’abitazione, offrono un bel contrasto tra i colori luminosi dei marmi e i colori caldi della pavimentazione. Anche i mobili, in ebano e mogano, si distinguono dalle tonalità circostanti conferendosi singolarità. La cucina rispecchia gli stili moderni, assumendo sempre le linee sinuose nello “snack table”  e colorandosi di un granito dai toni del blu. Lo spazio rimanente del piano “zero” è sfruttato da una zona ripostiglio e lavanderia, separata dal resto da una porta scorrevole. La luminosità dell’appartamento è valorizzata dalla grande vetrata che rende omaggio alle linee di  Walter Gropius. Questa vetrata introduce il visitatore, che si insinua nella casa, in una veduta mozzafiato. Una scala in legno segue la traccia dell’ambiente, collega l’ambiente superiore con quello inferiore. Scesi nel piano “meno uno”, che notiamo nella pianta, l’abitazione segue le stesse dinamiche del piano superiore, ma questa volta la vetrata accompagna il visitatore nel giardino adiacente, con una pensilina che forma una zona ombra per i momenti di relax. Siamo ora nella camera da letto, che sfrutta al meglio la luminosità anche attraverso i mobili in  frassino caratterizzati sempre da linee sinuose. Il parquet ora è grigio, senza disturbare l’occhio con eventuali contrasti con la mobilia, essendo un ambiente di riposo. Il bagno, in prossimità della camera, è diviso da una porta scorrevole e illuminato da una piccola finestra. Esso è personalizzato da un marmo blu, che contribuisce ad un aspetto elegante e sobrio, ben integrato con il resto degli elementi in colore scuro. Come si vede nelle immagini tecniche di pianta, e prospetti, l’abitazione del progetto di arredo, si mostra come una  casa vacanze di classe monofamiliare o per chi vuole distrarsi dal caotico flusso cittadino, riposandosi in queste isole di tranquillità.

TAVOLE PROGETTO